Gestione Ritenute

< Indietro

Percepiente: selezionare dall’elenco il codice identificativo del percepiente.
Causale: selezionare dall’elenco il codice causale.

Documento

Numero: inserire il numero documento;
Data: selezionare la data del documento;
Anno: inserire l’anno;
Valuta: selezionare dall’elenco il codice identificativo della valuta;
Pagamento: selezionare dall’elenco il codice identificativo del pagamento;
Num. Rate: inserire il numero di rate.

Ritenuta Totale

Imponibile Documento: inserire importo totale della fattura;
Imponibile Ritenuta: inserire l’importo indicato nella fattura o nella ricevuta;
Enasarco: percentuale del 50% a carico dell’agente, da detrarre;
Cassa: contributo integrativo previsto per le casse professionali;
Ritenuta: viene calcolata in base all’imponibile e all’aliquota;
INPS Add.: importo previsto per i soggetti senza cassa professionale iscritti alla gestione separata Inps legge 335/95;
Imp. Non Sogg.: inserire le somme non assoggettate a ritenuta in quanto viene applicato il regime previsto nelle convenzioni internazionali;
Importo Iva: importo dell’iva corrispondente (4, 5, 10, 22%);
Netto Pag.: importo da pagare comprensivo di iva ed al netto della ritenuta ed enasarco;
Altre Somme non Sogge.: riportare importo delle spese indicate nella fattura, o della parte non soggetta a ritenuta per norme di legge (esempio legge 190/2014).
Inoltre in questa voce è possibile selezionare i codici 1, 5, 6 e 7.
Il codice 1 viene selezionato nel caso di somme che non hanno concorso a formare il reddito imponibile (90% dell’ammontare erogato), relativo ai compensi percepiti dai docenti e dai ricercatori in base a quanto stabilito dal D.L. 29 novembre 2008, n.185 convertito, con modificazioni dalla L n.2 del 28 gennaio 2009. Vanno altresi inseriti i relativi rimborsi spese.
Il codice 5 viene selezionato nel caso di somme corrisposte che non hanno concorso a formare il reddito imponibile (50% dell’ammontare erogato), relative ai compensi percepiti dai soggetti che hanno avviato un’attività di lavoro autonomo o di impresa, in base a quanto stabilito dall’articolo 16 del D.lgs. n. 147 del 2015 modificato dalla legge n. 232 dell’11 dicembre 2016.
Il codice 6 viene selezionato nel caso di assegni di servizio civile universale di cui all’art. 16 del D.lgs. n. 40 del 2017 per i quali la norma ha previsto la loro esenzione.
Infine il codice 7 si utilizza nel caso di erogazione di altri redditi non soggetti a ritenuta ovvero esenti.

Ritenuta Rate

Nella sezione rate gli importi del documento vengono ripartiti nel numero di rate indicate.
Imponibile Cassa: inserire importo totale della fattura;
% Cassa: contributo integrativo previsto per le casse professionali;
Cassa: contributo integrativo previsto per le casse professionali;
Sp. Non Soggetti: inserire le somme non assoggettate a ritenuta in quanto viene applicato il regime previsto nelle convenzioni internazionali;
Altre Spese non Soggette: riportare importo delle spese indicate nella fattura;
Imponibile Netto: inserire importo netto;
% Ritenute: viene calcolata in base all’imponibile e all’aliquota;
Ritenuta: viene calcolata in base all’imponibile e all’aliquota;
Netto Pag.: importo da pagare comprensivo di iva ed al netto della ritenuta ed enasarco;
Scadenza: inserire data di scadenza della rata;
Importo Pagato: importo che è stato pagato;
Importo Versato: importo che è stato versato;
Saldata: flag se è stata saldata la rata;
Versata: flag se è stata versata la rata.